Corrado Lattanzi

Architetto e Storico dell’Architettura si è laureato a Firenze nel 1991 con una tesi sulla famiglia Bergamini degli Architetti di Corte dei sovrani Cybo Malaspina.

Affianca all’attività professionale quella di studio e commercio di Arte e Antiquariato seguendo la tradizione familiare centenaria con specializzazione nella scultura in marmo dei secoli XVII-XIX, nel mobile e nelle porcellane europee ed orientali tra XVII e XIX secolo.

Svolge attività professionale come Architetto restauratore progettando e dirigendo interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente anche a fini museali espositivi come la Villa della Rinchiostra a Massa, Palazzo Damiani a Pontremoli, Palazzo Rosso a Carrara.

Ha eseguito interventi di restauro e riqualificazione su edifici privati e attività di indagine sui territori della Provincia di Massa Carrara e Lucca per la redazione di Piani Urbanistici.
Svolge indagini storico artistiche sulla Provincia di Massa Carrara anche in ausilio alla Soprintendenza competente.
E’ membro di Commissioni Comunali del Paesaggio, costantemente attivo nella tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale.

Ha pubblicato numerosi volumi di storia dell’architettura tra cui si ricordano: I Bergamini. Architetture di Corte nel Ducato di Massa e Carrara, Silvana Editoriale, Milano 1991; La Villa e Il Giardino della “Rinchiostra” a Massa: La residenza del Duca come “exemplum” e centro di sviluppo territoriale, in Atti del Convegno Internazionale “I Giardini del Principe”, Racconigi (Cuneo), 22-24/9/1994; L’attività giovanile di Bartolomeo Ammannati in Veneto, in Atti del Convegno Internazionale “Bartolomeo Ammannati scultore e architetto, 1511-1592”, FI-LU 17-19 Marzo 1994, Firenze 1995; Pontremoli Città Barocca: i Giardini di Palazzi e di Ville, in “Polis. Idee nella città”, anno II/5, marzo 1996; “Carrara Noveau”: la rifigurazione della città come topos per i ceti emergenti, in “Storia dell’Urbanistica”. Toscana/IV. Arredo e decoro urbano dall’Unità d’Italia alla Prima Guerra Mondiale, Roma 1996; Il controllo della costa: da Fosdinovo a Carrara, in Castelli e Fortificazioni della Provincia di Massa Carrara, S.E.A., Massa 1996; Catalogo delle Opere d’Arte della Fondazione Cariplo, Schede e capitolo introduttivo sulle opere d’arte orientale della Collezione Marcenaro, Electa, Milano 1998; Ville della Lunigiana Storica, a cura di Gian Luigi Maffei, ArteGrafica Silva, Parma 2005, La villa Del Medico a Fossola, e, Schede sulle Ville Carraresi; Carrara e i luoghi della Memoria – Tra rovina e rinascita, in Catalogo della IV Biennale Internazionale di Scultura di Carrara, Milano 2010; Bienaimé Urbanista: tra organicità e ragione, in Immaginazione Presente. Ezio Bienaimé Architetto, catalogo mostra, Aldus Editore, Carrara 2011; Tra Carrara e Viareggio. Severini, eclettico artefice per la nuova borghesia, in Federigo Severini. Opere e progetti, a cura di Federico Bracaloni e Massimo Dringoli, Pacini Editore, Pisa 2011; Trasformazioni urbane, interventi architettonici e artistici a Massa e Carrara nel periodo post unitario, in “Atti e Memorie della Deputazione di Storia Patria per le Antiche Province Modenesi, Celebrazioni 150° Unità d’italia”, Modena 2012; Domenico Zaccagna artista/scienziato, in Domenico Zaccagna, Pacini Editore, Pisa 2013; Memorie Urbane. Archeologie dei territori apuani, a cura di Corrado Lattanzi, con testi di Corrado Lattanzi e altri, Pacini Editore, Pisa, 2015; Mani che lavorano – Hands at Work, con testi di Corrado Lattanzi e altri, ITKIUS UNESCO, USA, 2017.

Cura l’allestimento di mostre d’arte e, tra le altre, ha progettato l’allestimento della Biennale Internazionale di Carrara del 2010 curata da Fabio Cavallucci.

Partecipa a convegni e attività scientifiche, nazionali e internazionali, sull’architettura Barocca e sull’età del Liberty.

Ha svolto e svolge attività didattica, universitaria come cultore della materia in Storia dell’Architettura e Restauro, nella scuola secondaria come esperto a contratto per la diffusione della cultura e storia dell’arte e architettura locale, in corsi e seminari professionali e professionalizzanti come docente nei temi del marketing territoriale e nella conoscenza dei modelli culturali dell’arte moderna e contemporanea.

Socio di numerose Associazioni per la valorizzazione del patrimonio culturale e identitario dei territori di Massa, Carrara e Lunigiana promuove la conoscenza e ogni forma di sostegno dell’Accademia di Belle Arti di Carrara. Fa parte di un nutrito gruppo di studiosi, storici, Architetti, che da oltre dieci anni valorizzano la città di Carrara e il suo territorio per mezzo di visite guidate per turisti e cittadini.

Translate »