Francesca Alix Nicoli

Dopo gli studi classici Francesca Alix Nicoli si laurea in Storia della Filosofia e, di seguito, in Storia e Metodologia della Critica d’Arte. Le sue prime pubblicazioni vertono sul pensiero filosofico di David Hume nella produzione storiografica più recente, ed escono su riviste specialistiche universitarie. Nel 2004 dà alle stampe il primo libro di critica d’arte su “Le giuste premonizioni di Fausto Melotti”. Interrompe gli impegni universitari come assistente di cattedra di storia della filosofia all’Università degli Studi di Bologna e fa rientro a Carrara per dare un proprio contributo alla direzione dell’azienda di famiglia, i Laboratori di Scultura Nicoli che operano dal 1835 in campo internazionale. Da allora opera con i maggiori artisti contemporanei come production manager.

Suoi saggi specialistici sono apparsi in cataloghi e volumi collettanei di arte contemporanea ed approfondimento critico, ed è collaboratrice di numerose riviste di settore e magazines, fra le quali Flash Art, Arte e Critica, Artribune, Segno. Presso Mimesis Editore nella collana Eterotopie è uscito il suo secondo libro “Giù le mani dalla modernità” nel 2013. Ha all’attivo circa duecento pubblicazioni fra articoli, saggi su riviste specialistiche e volumi monografici. Attualmente svolge un incarico di docenza part-time presso il Liceo Scientifico di Carrara.

Il mio maestro si chiama Brahms.

Laboratori Artistici Nicoli
Translate »